È giusto così

Ieri ho dato l’ultimo esame del mio primo anno all’università, quell’esame che tieni per ultimo perché è così difficile da farti paura e che preferiresti rimandare per sempre piuttosto che affrontarlo, quello per cui sprechi ore e giorni sui libri, soldi per le ripetizioni, ma che comunque continua, inesorabilmente, a non farti dormire la notte. E temi di non riuscire a passarlo mai, perché non sei abbastanza intelligente, abbastanza portata, abbastanza motivata. Passi tutta l’estate a crogiolarti nel dubbio e nell’ansia e mentre i giorni inesorabilmente passano e settembre si avvicina, senti aumentare anche il peso delle responsabilità, come una mannaia sospesa a pochi metri dal collo. Non credi di farcela, non riuscirai a farcela.

Poi arriva il risultato dello scritto e vedi che hai raggiunto e superato la soglia minima per presenziare all’orale. Non è niente di che, l’esame non l’hai ancora superato, ma tanto basta per riaccendere la speranza. Inizi a credere che forse non fai schifo, che forse vali veramente qualcosa e che anche la cosa più difficile, se affrontata nel modo giusto, può essere risolta e portare soddisfazioni. Ne hai la conferma quando superi anche l’orale e la professoressa, dopo aver strisciato il tuo badge elettronico nel macchinino sulla cattedra, ti sorride e ti stringe la mano. “Complimenti e in bocca al lupo” ti dice anche, mentre tu sei talmente frastornata che nemmeno capisci come sei arrivata lì. Eri seduta sul letto a ripassare due secondi fa e adesso stai verbalizzando il voto. Un voto modesto, che di certo non fa lasciare a bocca aperta le persone e che per molti sarebbe motivo di vergogna, ma che non può fare a meno di farti sorridere.

Ho finito il mio primo anno di università ed è strano, perché mi sembra di aver dato la maturità soltanto ieri. Il tempo passa veloce, le abitudini cambiano, le persone cambiano, ma è giusto così, è inutile combatterlo. Meglio affiancarglisi e avanzare con lui, senza temere il futuro o le possibili difficoltà che può portare sul nostro cammino.

È giusto così.

Immagine di dance, icon, and smile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...